Come promuovere se stessi (versione per introversi)

loading...

Quello in cui viviamo è un mondo fatto di persone estroverse. E per le persone introverse, promuovere se stessi può essere complicato.

Uno studio ha dimostrato che quelli che “aprono la bocca” durante le riunioni vengono visti come individui maggiormente competenti e, di conseguenza, guadagnano più influenza rispetto a quelli che di fatto non aggiungono niente al discorso. Un duro colpo, questo, per gli introversi, che sul lavoro prefersicono tenere le proprie idee solo per sé. Nancy Ancowitz, l’autrice di [amazon text=Autopromozione per introversi&asin=8845316017], offre alcuni suggerimenti su come le persone introverse possono sopravvivere a questo problema.

Vendere se stessi

“Darsi delle arie disgusta chi è introverso”, afferma Nancy Ancowitz. Ma promuovere se stessi in realtà è diverso; significa trovare una via di mezzo fra quello che si può offrire e quello che vuole il proprio pubblico.

loading...

 

Scrivere

Gli introversi sono più inclini a fare affidamento sulla scrittura e spesso sono molto bravi in questo campo. Per cui potrebbero proporsi come esperti per scrivere qualcosa per una pubblicazione specializzata del settore, o scrivere delle lettere di accompagnamento ben pensate e delle note di ringraziamento. Potrebbero anche scrivere su Twitter e sui blog in generale.

 

Fare da ospiti di un evento

Organizzare un evento. “Quando si è visti come una persona affidabile, a cui poter chiedere qualsiasi cosa, non c’è  più bisogno di intavolare chissà che conversazioni,” afferma Nancy Ancowitz.

loading...

 

Parlare in pubblico

Anche se fa paura, “Il parlare in pubblico può divenire uno strumento meraviglioso per la persona introversa. Ci si deve prima preparare un bel discorso, e una volta là si parla una volta sola a più persone contemporaneamente, anziché avere più di una conversazione, che può essere faticoso per chi è introverso”.

 

Networking

Agli eventi di netwotking, la persona introversa può preparare due righe di apertura, magari basate sulla novità del momento – “Dei punti brevi, facili e positivi per cominciare il discorso, con una fine e un inizio”. L’introverso potrebbe anche avvicinarsi alle persone che gli sorridono o che sono da sole. Si può inoltre considerare l’dea di fare squadra con una persona estroversa.

 

Dire ciao

“Rimanere visibili al proprio capo e ai propri colleghi scambiandosi occasionalmente delle gentilezze e mostrando interesse nei confronti di quelle persone”, dice Nancy Ancowitz. ” Ė un buon modo anche per sapere cosa sta succedendo dietro le quinte dell’ambiente lavorativo, riuscendo così a trovarsi nel posto giusto al momento giusto quando affiora un’opportunità”.

 

loading...

Si tratta di ottimi consigli per chi di noi ha bisogno di farsi notare sul lavoro, ma non se la sente proprio di cambiare completamente la propria personalità.

 

 

loading...